martedì 29 marzo 2011

AGRODOLCE NEWS: L'EINSTEIN FICTION AMPLIERA' GLI STUDI TELEVISIVI!


"A TERMINI IMERESE GLI STUDIOS

PIU' GRANDI DEL SUD EUROPA"

...DOVE SI SPERA DI PRODURRE

"AGRODOLCE" PER TANTI ANNI!

Dare vita al più grande teatro di posa del Sud Europa, progettato dall'architetto Massimiliano Fuksas, da destinare a cinema, tv, ma anche a congressi. E' quanto previsto nel piano industriale presentato dal gruppo Einstein Multimedia, una delle sette aziende selezionate dall'advisor Invitalia per la riconversione del distretto industriale di Termini Imerese (Palermo), dove la Fiat cesserà la sua produzione a partire dal 31 dicembre dell'anno corrente.

Secondo quanto riferito dai vertici della stessa Einstein a margine del tavolo con i sindacati presso il Ministero dello Sviluppo economico, il piano prevederebbe investimenti pari a 16 milioni di euro e la creazione di 200 nuovi posti di lavoro. A differenza delle altre sei aziende selezionate, Einstein opera sul territorio di Termini Imerese già dal 2005 (qui è stata girata la prima serie della fiction tv di Rai3, Agrodolce). La struttura dove opera il gruppo, che attualmente ricopre una superficie pari a 5mila metri quadrati, sarà estesa fino a 15mila, senza però andare ad occupare l'area dove sorge attualmente lo stabilimento del Lingotto.

"Ci auguriamo che in questo momento difficile per tutti, con grande senso di responsabilità, la Rai sostenga Agrodolce, la prima soap opera interamente realizzata in Sicilia, consentendo alle riprese di ripartire quanto prima, dando concrete risposte ai tanti lavoratori" afferma in una nota il Gruppo Einstein Multimedia.

"Dal 2005 - prosegue la nota - il gruppo Einstein ha concretamente investito sul territorio di Termini Imerese oltre 8 milioni di euro e ha puntato tutto sulla nascita in Sicilia dell'industria della lunga serialità televisiva, con formazione professionale sul campo e indotto, per un progetto sostenibile, ecocompatibile, che illumina tutto il territorio e ha le migliori intenzioni di proseguire in questo senso, raddoppiando la forza lavoro attualmente impiegata, che è di 400 unità".

"Auspichiamo infine - conclude la società - che nell'ambito del progetto di riconversione industriale del polo di Termini Imerese aziende e persone di buona volontà si candidino a collaborare sul territorio, per sviluppare intorno ai nuovi Studios firmati da Fuksas il business del turismo congressuale e parchi tematici, contribuendo così a destagionalizzare i flussi turistici siciliani e a creare nuovo lavoro".

4 commenti:

  1. speriamo che sia la volta buona!

    Etta

    RispondiElimina
  2. Questa mi sembra un'ottima notizia...

    RispondiElimina
  3. che buffonata, come tutto il progetto. uma buffonata.
    solo a discapito dei poveri lavoratori.
    questi dicono che voglio ampliare, e manco hanno una lira per mandare avanti la serie in nei vecchi studi, che stanno in una vecchia scuola...
    una buffonata così... era da tempo che nn accadeva, una mangiarsi soldi...
    non gliene frega nulla a nessuno di agrodolce ci vogliono solo mangiare.
    questa è la conferma,dichiarano tipo da anni i grandi studi di termini!e intanto la soap è ferma... ridicoli

    RispondiElimina
  4. Purtroppo sono tenuto a darti ragione! E' stato sin dall'inizio un solo "bla, bla, bla"... Ma rinunciare a crederci sarebbe una sconfitta,la peggiore...

    RispondiElimina